joomla social media module

Il ritorno sulla pista di casa, dopo la pausa per le festività, parte subito a livelli altissimi contro la squadra prima in classifica e con tutte le premesse per essere una partita dura e dai ritmi forti.

Lo Scandiano che dopo 8 partite si trova imbattuta con 24 punti risulta, dunque temibile ma, per uno strano scherzo del destino, i giallo verdi di Andrea Ortogni danno il meglio di sé proprio quando si trovano a contendersi la vittoria con formazioni dall’azione dinamica e graffiante. Sabato sera, al palazzetto del Rione Isola stracolmo che, dopo le festività natalizie, ha riaperto i suoi battenti, il trend si è confermato, almeno nella prima parte del match.

E’ stata infatti una tripletta di Federico Buralli a far scaldare i motori e confermare la grinta dei ragazzi giallo verdi in situazioni difficili, i gladiatori di Mister Ortogni hanno quindi trovato il giusto ritmo contro una squadra dalle grandi doti.

Anche l’entusiasmo dalle tribune, con il tifo travolgente degli amici della Curva, ha contribuito a riportare atmosfere di un tempo.

Purtroppo le doti e l’esperienza degli avversari gli hanno permesso di rimontare i tre goal messi a a segno dai giallo verdi mandando le due squadre negli spogliatoi a fine del primo tempo con il risultato di 3 a 3.

Un summit in spogliatoio di Mr Ortogni per richiamare i suoi alla concentrazione purtroppo non è servito a dare la giusta carica ai suoi per mantenere i ritmi del primo tempo, la seconda frazione di gioco ha infatti visto la formazione rosso blu prendere il sopravvento e sferrare ben 4 reti ai giallo verdi portando così il tabellone a 7 punti contro i tre della formazione casalinga.

Si ferma dunque a 10 punti la classifica A2 per i piemontesi che, sabato 21 gennaio, si troveranno ad ospitare il Montecchio Precalcino, seconda in classifica ed altra formazione temibile e ben preparata.

Mr. Ortogni, positivo per natura, non si lascia demoralizzare dai risultati. <<Era da tempo che non vedevo i miei giocare così sia per atteggiamento che per preparazione atletica, peccato che abbiamo saputo dare il meglio di noi solo nel primo tempo. Se avessimo saputo meglio contrastare le loro azioni senza permettergli il pareggio nel primo tempo, forse avremmo potuto concludere con un altro esito. La ripartenza ci ha spiazzato, a venti secondi dal fischio d’inizio la rete inaspettata di Franchi ha infuso in loro il giusto piglio con cui affossarci. Ora concentreremo le energie in vista di sabato sera>>.

e.r.