Stampa

Un pareggio, quello conquistato dall’Amatori sabato scorso (23 febbraio) contro il Follonica, che profuma di salvezza.

La rete messa a segno da Oscar Ferrari in extremis ha infatti permesso ai gialloverdi di allungare sulle rivali nella corsa salvezza. Ora i punti di vantaggio sulla coppia Thiene-Sandrigo sono 10 mentre il Bassano è distanziato di tre lunghezze.

Retrocedendo in A2 le ultime due classificate diventa fondamentale il match che l’Amatori giocherà sabato prossimo, 2 marzo, a Sandrigo. Una eventuale vittoria potrebbe chiudere definitivamente i conti, facendo raggiungere ai vercellesi una salvezza anticipata. Contro il Follonica non si è visto certo il miglior Amatori della stagione ma la squadra ha comunque saputo reagire al momentaneo svantaggio, cercando fino alla fine la rete del pareggio. I toscani erano passati in vantaggio al 31’54” con una deviazione sotto porta di Davide Banini. L’Amatori ha pareggiato i conti con Ferrari quando mancavano 42” alla sirena finale e con cinque uomini di movimento in pista. Parate decisive, come quasi sempre, di Veludo che ha tenuto in piedi i gialloverdi per lunghi tratti del match.

Sabato prossimo, dunque, arriva il primo match point stagionale. Da sottolineare che Sandrigo-Amatori Vercelli sarà anche l’unica partita, tra serie A1 e A2, che si giocherà il 2 marzo. Le migliori otto squadre al termine del girone di andata, per la A1, e le migliori quattro per la A2, disputeranno infatti, a partire da venerdì 1 marzo, le finali di Coppa Italia, in programma a Trissino.

La Final Eight e la Final Four in terra veneta vedranno impegnati alcuni ex gialloverdi che nella passata stagione hanno conquistato la promozione in A1. Su tutti Andrea Perroni (Sarzana) e Matteo Farina (Correggio).

Articolo di Andrea Borasio tratto da VERCELLINOTIZIE